Categorie

Pubblicato il in Sicurezza e privacy | 1 commento

Coprire la webcam del PC: come (e perché) dovresti farlo

Coprire la webcam del PC: come (e perché) dovresti farlo

Il fatto che Mark Zuckerberg (il creatore di Facebook) copra la webcam del suo PC con del nastro adesivo, dovrebbe quantomeno farci riflettere sull’importanza di questa misura.

È infatti di pochi giorni fa l’immagine rivelatrice, pubblicata da Zuckerberg stesso sul suo profilo Facebook:

Mark Zuckerberg - Nastro adesivo su webcam e microfono

È facile individuare il nastro adesivo posto a protezione di webcam e jack delle cuffie.

Se questo non dovesse bastare, anche James Comey, capo dell’FBI, ha recentemente ammesso di adottare la stessa precauzione, e secondo un’indagine di Kaspersky (azienda specializzata in sicurezza informatica), ben 1 italiano su 5 copre la webcam per paura di essere spiato.

Perché è importante coprire la webcam?

Esistono essenzialmente due tipi di webcam: esterne, connesse via USB al PC, o integrate, come tipicamente accade nei portatili.

In entrambi i casi, hacker malintenzionati potrebbero assumerne il controllo grazie a malware, programmi malevoli in grado (tra le altre cose) di inviare fotografie e filmati a server esterni, all’insaputa dell’utente.

Inoltre, tali programmi sono spesso in grado di disattivare il led di stato della webcam, privandoti dell’unica possibilità che avresti di sapere quando la registrazione è attiva o meno.

Purtroppo gli antivirus non sono onnipotenti, e l’unico metodo davvero infallibile per accertarsi di non essere spiati è quello di posizionare una barriera fisica tra sé e la webcam.

Come coprire la webcam?

Nel caso di webcam integrate (come tutte quelle in dotazione dei portatili), la soluzione più diffusa è quella applicare un pezzo di un nastro adesivo opaco (ad esempio, nastro isolante di colore nero).

Tuttavia, questa soluzione comporta notevoli residui di colla sull’obiettivo, da ripulire ogni volta che si desidera rimuovere il nastro.

Per questo motivo abbiamo pensato ad una soluzione ancora più semplice, economica e funzionale. L’occorrente? Un comune pacchetto di fazzoletti, ed un paio di forbici.

Non devi fare altro che tagliare la linguetta adesiva del pacchetto di fazzoletti:

Pacchetto di fazzoletti - Taglio della linguetta

ed applicare la parte adesiva al di sopra dell’obiettivo della webcam, che verrà coperto soltanto dalla parte opaca (non adesiva):

Linguetta adesiva su webcam del portatile

Se invece utilizzi una webcam esterna, puoi scegliere essenzialmente tra tre alternative:

  • Scollegarla dal PC quando non la utilizzi (la soluzione più efficace, perché ne disattiva anche il microfono integrato).
  • Rivolgerla in una direzione in cui non ci sia niente o nessuno da spiare.
  • Coprirla con quel che preferisci: bicchiere di plastica, fazzoletto, etc.

E gli smartphone? Sono a rischio?

In linea teorica sì, è possibile prendere il controllo a distanza della webcam di uno smartphone ad insaputa dell’utente, ed è già stato fatto (su Android ad esempio).

Tuttavia, si tratta di un processo molto più laborioso per una serie di motivi, tra cui la filosofia ‘a compartimenti stagni’ con cui sono progettati i sistemi operativi mobili.

Al momento, l’obiettivo numero uno degli attacchi rimangono i PC; per quanto riguarda il futuro, non ci è dato saperlo.

1 Commento

  1. Fatto! Prima usavo un pezzo di nastro isolante, ma tutte le volte che lo toglievo per poter usare la webcam mi ci volevano dieci minuti buoni a pulirla dalla colla xD

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

Shares

Condividi: