Categorie

Pubblicato il in Tecnologia | 115 commenti

Powerline: l’alternativa al wireless

Powerline: l’alternativa al wireless

In questo articolo ti spiegheremo tutto quello che devi sapere sui powerline, la migliore alternativa al wireless per trasmettere dati in stanze diverse attraverso le comuni prese di corrente elettrica.

Contenuti

Cos’è un powerline e a cosa serve?

Il powerline è un adattatore (basato sull’omonima tecnologia) che consente di trasmettere dati attraverso le prese di corrente tradizionali, in modo da interconnettere dispositivi situati in stanze diverse.

Powerline Sitecom

Coppia di powerline

Come funziona un powerline

Per collegare più dispositivi situati in stanze diverse è sufficiente inserire un powerline in una presa di corrente di ognuna di esse, quindi connettere ad esso tutti i dispositivi di quella stanza, come mostrato nello schema seguente:

Come funziona il powerline

Schema di funzionamento dei powerline

In altre parole, è come se ogni coppia di powerline altro non fosse che una prolunga per i cavi ethernet ad essa collegati.

Quali vantaggi comporta rispetto al wireless?

L’utilizzo del powerline comporta diversi vantaggi rispetto al wireless, tra cui:

  • Nessun inquinamento radio
    L’entità dei danni provocati sulla salute dell’uomo da parte di connessioni wireless è ancora oggetto di dibattito. In molti hanno lamentato fastidi se sottoposti in maniera continuativa a tali onde, e non è da escludere che nel lungo periodo (difficilmente indagabile con test di laboratorio) esse possano favorire l’insorgere di tumori o altri disturbi secondari, sottoponendo il cervello ad una condizione di lavoro non-fisiologica.
  • Nessun bisogno di rompere muri o far passare cavi
    Grazie ai powerline non dovrai più rompere muri o far passare nuovi cavi (chilometrici) nelle tue prese per collegare dispositivi situati in stanze diverse.
  • La trasmissione non risente della presenza di ostacoli
    Il segnale wifi risente notevolmente della presenza di ostacoli, tra cui muri, colonne in cemento armato, specchi, etc. Il segnale dei powerline – invece – viaggia sull’impianto elettrico, totalmente al sicuro da questo tipo di problema.

Requisiti per poter usare un powerline

Per sfruttare al meglio questa tecnologia è sufficiente che:

  • le stanze che vuoi interconnettere siano collegate al medesimo contatore di corrente
  • l’impianto elettrico della tua abitazione non sia eccessivamente datato
  • i dispositivi che intendi interconnettere (PC, router, modem, etc.) siano provvisti di porta ethernet

    Porta ethernet

    Porta ethernet

Powerline: prezzo e caratteristiche consigliate

Il kit (= coppia di powerline) più venduto su Amazon, costa soltanto 35 euro (link). Nei negozi di elettronica il prezzo è generalmente più elevato, ma si tratta comunque di un prodotto tutto sommato economico.

Ecco i principali fattori da valutare prima di procedere all’acquisto:

  • Velocità di trasmissione
    Espressa in Mbps, rappresenta la velocità teorica massima a cui possono essere trasmessi i dati. Generalmente, più alto è il valore, migliore sarà la qualità del segnale, a parità di distanza. Valore minimo consigliato: 300 Mbps (meglio 500).
  • Numero di porte ethernet
    I powerline tradizionali sono generalmente dotati di una sola presa ethernet ciascuno. Se intendi connettere più dispositivi allo stesso powerline, dovresti sceglierne uno con un numero di porte superiore.
  • Presenza di presa passante
    Se hai poche prese di corrente a disposizione e non desideri sprecarle, puoi valutare l’acquisto di un powerline con presa passante, ovvero un dispositivo a sua volta dotato di una presa di corrente. In assenza di tale caratteristica, puoi comunque inserire il powerline in una multipresa.
  • Connettività wireless
    Alcuni powerline dispongono di un’antenna wireless integrata, in aggiunta alle tradizionali porte ethernet. Si tratta di una funzionalità utile nel caso in cui l’esigenza non sia quella di rimpiazzare il WiFi, ma di estenderne la copertura a stanze lontane.

Infine, ecco il link ai powerline che vantano il miglior rapporto qualità/prezzo su Amazon:

I migliori powerline su Amazon per qualità/prezzo

Per ulteriori informazioni e domande sull’argomento, puoi lasciare un commento nel form sottostante.

115 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Indica su quali commenti vuoi essere aggiornato via email. Puoi anche iscriverti ai commenti senza commentare.

  1. Salve, io ho il modem router della Vodafone giù al piano terra e voglio attaccare la play Station al 2º piano in camera mia..posso prendere qualsiasi marca di powerline avendo come wi fi la Vodafone? Grazie

    • Buongiorno Andrea,
      sì puoi prendere qualsiasi marca!

      Considera i powerline come semplici prolunghe per l’ethernet: eventuali modem o router non si accorgono neppure della loro presenza, a prescindere da marca o modello 😉

  2. Grazie a queste prese multiple per internet non c'è più bisogno di rompere muri per fare passare cavi o utilizzare il wifi… ho capito bene?

    È come se in un certo senso fossero delle prolunghe per il cavo ethernet via rete elettrica, giusto?

  3. Salve a tutti, vorrei un aiuto, ho comprato un powerline d-link 500 , l'ho installato fin qui tutto ok, tutti i led si accendono come scritto sul manuale, poi vado nella seconda stanza (non dove il powerline è connesso al modem) , e quando voglio navigare con ipad ( naturalmente in Wi-Fi) , mi da il segnale al massimo delle tacchette ma la e lento ad aprire le pagine , e con i video si blocca. Grazie in anticipo per il vostro aiuto.

  4. Ciao, il mio quesito è questo: i powerline funzionano senza adsl? In pratica, potrei utilizzarli per condividere i contenuti fra più pc in stanze diverse senza internet? Grazie

  5. Ciao, Emanuele.
    Io ho un kit powerline della W.D. (LiveWire) che funziona benissimo, però ormai fuori produzione.

    Dato che avrei la necessità di portare la rete anche in una terza stanza, se uso un altro kit (= coppia di elementi) di un altro produttore (ad es. D-Link), potrebbero esserci conflitti, dato che sul router avrei due diversi elementi che portano la rete alla presa elettrica? o ogni coppia sarà in grado di 'riconoscersi' e funzionare in modo indipendente?

  6. Scusami per il ritardo nella risposta! Purtroppo no, i powerline possono servire per sostituire una rete wifi interna all'edificio… Per quanto riguarda ARIA finchè non sospendono loro il servizio non c'è modo di schermarlo, essendo esterni all'edificio…

    A meno che adotti soluzione esotiche come tende e vestiti in materiale schermante (tipo http://www.elettrosmogtex.com/schermarsi.html), sulla cui utilità pratica ho sinceramente qualche dubbio

  7. Grazie Emanuele. Tuttavia intendevo chiedere questo: in questo comune non c'è internet via cavo (telecom adsl con presa telefonica per intenderci), ma c'è solo internet via wifi che si chiama ARIA. Allora la mia domanda è : per eliminare queste onde wifi dall' appartamento allo scopo di togliere l' inquinamento radio, è utile l' adattatore di rete oppure no ??? grazie.

  8. Riguardo alla seconda domanda, la risposta è affermativa (il powerline risolve solo il problema delle onde radio in casa propria)

    Relativamente alla prima non son sicuro di aver capito bene la questione della copertura in paese: mancando la copertura adsl ti sei rivolto a una società che fornisce la linea internet tramite onde radio? In ogni caso, ovviamente è essenziale che tu sia connesso a una rete internet in qualche modo (adsl via cavo o onde radio non fa differenza), e che per connetterti a tale rete utilizzi un router. A questo punto, grazie alla combinazione router+powerline, puoi raggiungere con il collegamento ethernet stanze lontane della casa (e quindi connettere altri pc in altre stanze rispetto al router senza dover rompere muri)

  9. Ciao Emanuele, penso di sapere la risposta, ma da ignorante in materia preferisco che mi assicuri… gli adattatori funzionano solo se ho già in casa la linea via cavo ethernet, sennò non servono a nulla se in un paese manca la copertura della linea adsl e fornisce solo il wifi come fonte, giusto ??? E per togliere l' inquinamento wifi dei vicini suppongo servano ancora meno, dove immagino l' unica soluzione sia persuaderli, giusto ?? grazie mille

  10. Allora, sì, dovrebbe essere possibile fare un'operazione di questo tipo (convertire un segnale ethernet in wifi) utilizzando prodotti di questo tipo:

    http://www.amazon.it/gp/product/B00C2IAV0M/ref=noref?ie=UTF8&psc=1&s=pc

  11. Salve. Ho letto con interesse l'articolo.
    Da neofita e inesperta vorrei sapere se con un kit powerline è possibile creare un segnale wifi anche attraverso un modem router cablato (pirelli alice non wifi), in modo da non dover comprare un nuovo modem router per avere il wireless. Grazie mille

  12. Grazie mille per la risposta, è probabile che l'impianto abbia magari dei collegamenti tipo neutro, ecc. tali per cui i due impiantii elettrici possano entrare in comunicazione… i contatori sono comunque separati… boh misteri dei vecchi impianti… grazie ancora, saluti!

  13. Salve Laura… i segnali dei powerline viaggiano sulla rete elettrica, non sul wifi: se comunicano tra loro anche con questa configurazione, evidentemente i due impianti elettrici sono collegati tra loro

    Ti cito la voce di Wikipedia relativa ai powerline:

    "In telecomunicazioni powerline (in inglese power line communication o PLC, in italiano onde convogliate) è una tecnologia per la trasmissione di voce o dati che utilizza la rete di alimentazione elettrica come mezzo trasmissivo.

    Si realizza sovrapponendo al trasporto di corrente elettrica, continua o alternata a bassa frequenza (50 Hz in Europa e gran parte dell'Asia e dell'Africa, 60 Hz in altre regioni del mondo), un segnale a frequenza più elevata che è modulato dall'informazione da trasmettere. La separazione dei due tipi di correnti si effettua grazie al filtraggio e separazione degli intervalli di frequenze utilizzate."

    Il mezzo trasmissivo è dunque la rete elettrica

  14. Buongiorno, ho acquistato due adattatori tp-link tl-pa411kit 500Mbps che funziona non benissimo… Qualcuno sa però spiegarmi come sia possibile che funzionino ugualmente nonostante abbia provato a collegarne uno, tramite una prolunga, alla rete elettrica di mia suocera che ha un impianto differente dal mio (cavo Ethernet collegato al modem in casa mia)… Ho fatto questa prova in quanto mio marito sostiene che non funzionino con la rete elettrica ma che siano una sorta di potenziato ti onde radio (wifi)… Io pensavo che i due adattatori non comunicassero, invece si sono collegati ugualmente, possibile? Grazie in anticipo se qualcuno consulta ancora questo blog…

  15. Hai verificato che l'ethernet in uscita dal Netgear funzioni, collegandoci direttamente un pc (portatile o fisso)?
    Se sì, fai bene attenzione a collegarlo all'unica porta ethernet del tp-link di colore diverso dalle altre (cioè, l'ethernet d'ingresso del tp-link)

  16. Esattamente : il Netgear è modem router wifi mentre il Tp-link è router Wifi. Mi chiedo se possa esistere una incompatibilità tra Netgear e Tp link.

  17. Ciao Luca,
    Per poterti essere di qualche aiuto dovrei capire un po' meglio qual'è la tua situazione: stai utilizzando due router, giusto? Quello principale (Netgear, moden+router+wifi) a cui è collegato tramite ethernet/powerline quello Tp-link (router+wifi) in un altra stanza… e ora funziona soltanto quello Netgear, mentre il Tp-link non riceve più il segnale… ho capito bene?

  18. Salve Emanuele,
    prima di tutto complimenti per il tuo blog.
    Vorrei raccontarti quello che mi è successo premettendoti che il tecnico da me chiamato non mi ha risolto il problema.
    Nel mio studio di casa avevo un iMac collegato ad modem router Linksys con cavo Ethernet e fin qui tutto ok.
    Ho avuto l'esigenza di ampliare il segnale Wi-fi in salotto ed ho chiamato un tecnico: mi ha portato un paio di Power-line Tp-link e un router Tp-link: in 10 minuti ha collegato tutto ed io potevo navigare in salotto con Smart-Tv, giocare con Playstation etc etc.
    Sfortunatamente dopo un paio di mesi il mio modem router Linksys ha smesso di funzionare ed io l'ho sostituito con un Netgear: da quel momento in poi il segnale in salotto non è più esistito.
    Ovviamente ho richiamato il tecnico che però non è stato in gradi di far funzionare il tutto.
    In pratica, se io attacco il Tp-Link, mi blocca la navigazione del mio iMac ed è come se ci fosse una incompatibilità.
    Cosa può essere successo ?

  19. (Volendo potresti anche valutare l'opzione di ricorrere ad un ripetitore di segnale wifi)

  20. Salve Gennaro! Se il contatore generale è lo stesso in linea di principio dovrebbe funzionare (a patto che il router della tua proprietaria abbia porte ethernet disponibili)… Però sai, se ti trovi molto distante e l'impianto è complesso, sarebbe forse meglio fare una prova prima dell'acquisto. Inoltre, se vuoi portare un segnale wireless da te e non il normale ethernet, ti serve l'apposito tipo di powerline (quello con antenna wifi integrata di cui si parlava qui sopra)

Pin It on Pinterest

Shares

Condividi: