Comandi di Wolfram Alpha

Wolfram Alpha

Wolfram Alpha è il più potente strumento di analisi matematica online (di cui abbiamo già parlato in questo articolo). Tuttavia non è disponibile alcuna documentazione ufficiale in italiano, per questo motivo abbiamo deciso di raccogliere in un’unica pagina tutti  comandi essenziali per utilizzarlo al meglio:

Funzionalità Comando
Coseno di x cos(x)
Seno di x sin(x)
Tangente di x tg(x)
Logaritmo naturale di x ln(x)
Logaritmo base b di x log(b,x)
Per *
Diviso /
x elevato alla k x ^ k
Radice quadrata di x rad(x)
Radice k-esima di x x^(1/k)
Valore assoluto di x abs(x)
Limite (automatico) di f(x) Lim f(x)
Limite di f(x) per x che tende a k Lim f(x) x to k
Limite di successione lim f(n)
Infinito infinity
Meno infinito -(infinity)
Sommatoria di f(x) da A a B sum f(x) from A to B
Sommatoria di f(x) all’infinito sum f(x) to infinity
Serie di Taylor di f(x) centrata in x0 series f(x) at x=x0
Pi greco pi
Unità immaginaria i
Derivata prima di f(x) f’(x)
Calcolo della derivata di f(x) derivate f(x)
Derivata di f(x,y) rispetto ad x derivate f(x,y) in x
Derivata di f(x) nel punto x=a derivate f(x), x=a
Integrale indefinito di f(x) integrate f(x)
Integrale definito di f(x) da a e b integrate f(x) from a to b
Sistema di equazioni tra f(x) e g(x) f(x), g(x)
Integrale doppio di f(x,y) dx dy per x che va da A a B e y da C a D integrate f(x) dx dy, x=A..B y=C..D
Integrale triplo di f(x,y,z) dx dy dz per x che va da A a B, y da C a D e z da E a F integrate f(x,y,z) dx dy dz, x=A..B y=C..D z=E..F
Superficie compresa tra f(x) e g(x) area between f(x),g(x)
Piano tangente a f(x,y) nel punto (a,b) tangent plane f(x,y) at x=a,y=b
Risolvi solve
Grafico di f(x) da A a B plot f(x) from A to B
Sistema di equazioni, disequazioni, espressioni Utilizzare una virgola per separare ogni elemento del sistema

Ricordiamo che il comando solve è generalmente accessorio, dal momento che è sufficiente digitare l’espressione matematica desiderata per ottenere automaticamente le soluzioni della stessa (in realtà ciò vale anche per il grafico, ma attraverso il comando plot è possibile stabilirne l'intervallo di visualizzazione). Per calcolare invece derivate o altro in un determinato punto (ad esempio, x=a y=b) bisogna aggiungere: when x=a, y=b.

Comandi avanzati: Teoria dei segnali

Interpretazione Comando
Funzione H di heaviside di t H(t)
Funzione triangolo di t TriangleFunction(t)
Trasformata di Laplace di f(t) LaplaceTransform f(t)
Anti-trasformata di Laplace di f(t) InverseLaplaceTransform f(t)
Transformata di Fourier di u(t) FourierTransform u(t)
Anti-trasformata di Fourier di f(t) InverseFourierTransform f(t)
Calcolo dei residui di f(z) Residues f(z)
Analisi funzione di trasfermento TransferFunction G(s)

96 commenti:

alez91 ha detto...

a cosa corrisponde invece sec(x)??

Emanuele ha detto...

La secante è una funzione trigonometrica definita come l'inverso del coseno:

http://it.wikipedia.org/wiki/Secante_(trigonometria)

Anonimo ha detto...

Ciao, mi sapresti dire come si puo vedere tutti i passaggi per arrivare alla soluzione? (anche in espressioni che non siano integrali). Grazie :D

Emanuele ha detto...

Purtroppo se dove non appare la scritta "show steps" non è possibile vedere i passaggi svolti...

Anna Laura ha detto...

ciao ragazzi, come faccio a risolvere delle derivate parziali su Wolfram?? sto dientando matta :((( grazie a tutti per l'aiuto :D

Emanuele ha detto...

Devi scrivere il nome dell'incognita secondo cui vuoi derivare prima dell'espressione... ad esempio, se vuoi derivare x*y rispetto a x, scriverai:

x derivative of x*y

Anonimo ha detto...

ciao! scusate come si fa a vedere i passaggi? quando clicco "show steps" mi dice che i passaggi non sono disponibili :( please sono disperata!!!

Emanuele ha detto...

Prova ad inserire qui il link della pagina in questione che ti da problemi

Anonimo ha detto...

non mi mostra i passaggi sia nell'applicazione che sul sito, mi dice: step-by-step results unavailable. questa è la pagina: http://www.wolframalpha.com/input/?i=lim+%2824*%284%5Ex-1%29*%28cos%283x%29-1%29%29%2F%289*xtan%284x%29*log2%281-6x%29%29+as+x-%3E0

Emanuele ha detto...

Hai ragione... ho provato con limiti più semplici ed i passaggi li mostra, perciò penso proprio sia un problema legato alla complessità di quell'espressione. Potresti provare a cliccare su "Try again with more time", iscriverti al periodo di prova e vedere se allungando il tempo di elaborazione è in grado di fornirti i passaggi

Anonimo ha detto...

Ti ringrazio per aver tentato

claudia ha detto...

come posso scrivere una base logaritmica fratta, invece che intera?

mi spiego, voglio che rappresenti questa funzione logaritmica:

y=log1/2(senx+√3cosx)

dove 1/2 è la mia base.
non si riesce ad inserirla in alcun modo! grazie in anticipo :)

Emanuele ha detto...

Come puoi leggere nella tabella dei comandi, il logaritmo base b di x si calcola scrivendo log(b,x). Nel tuo caso devi quindi scrivere:

y=log(1/2,(senx+√3cosx))

Anonimo ha detto...

ciao come si fa a fargli calcolare il risultato di una espressione tra 2 numeri?? esempio x-2 calcolata tra 2 e 1 grazie :)

Emanuele ha detto...

Cosa intendi con espressione tra due numeri? Intendi l'integrale definito di x-2 tra 1 e 2?

Anonimo ha detto...

io devo calcolare il limite di una primitiva di un integrale definito e volevo capire come scrivere questo limite...

Emanuele ha detto...

Devi scrivere:

limit of(integral of f(x))

Dove f(x) è la tua funzione

Alessandro Tonin ha detto...

Ciao, grazie mille! Sai come posso trovare la trasformata di Fourier a tempi discreto?
Inoltre la trasformata di Fourier definita da wolfram alpha è quella matematica, su mathematica si possono impostare i parametri per avere quella utile per lo studio dei segnali, è possibile farlo anche su wolfram alpha?

Emanuele ha detto...

Non possiedo Mathematica, ma immagino che i comandi da digitare siano gli stessi. Tu impostavi i parametri tramite interfaccia grafica? In tal caso potresti provare a vedere il corrispondente codice generato automaticamente e incollarlo in wolfram alpha.

Qui comunque trovi la documentazione dei comandi per la trasformata discreta:

http://reference.wolfram.com/mathematica/tutorial/FourierTransforms.html

Alessandro Tonin ha detto...

Su mathematica basta usare la sintassi FourierTransform[funzione, t, \[omega], FourierParameters -> {1, -1}]
Ma wolfram alpha non accetta la sintassi di mathematica a quanto pare…

Emanuele ha detto...

A dirti la verità, il mio studio della trasformata di Fourier si è fermato a quella continua... non avendo studiato quella discreta purtroppo non credo di poterti aiutare molto.

Ho visto che su wolfram alpha si può calcolare una trasformata di Fourier discreta con questo comando:

Fourier[1, -1, 1, -1, 5, 4, 3, 2]

Però immagino sia un procedimento per punti e non quello di cui hai bisogno tu

Emanuele ha detto...

Intanto ne approfitto per dare a te e chi dovesse averne bisogno un consiglio:
è disponibile in rete una chat matematica molto interessante (solo in inglese però) di utenti che discutono di matematica. È molto utile se si ha bisogno di qualche aiuto o consiglio in materia, eventualmente anche relativo a wolfram.

Per accedere, visitate il seguente collegamento:

http://webchat.freenode.net/

Scegliete un nickname e scrivete:
#math
nel campo "channels", e in un attimo sarete connessi al canale

Alessandro Tonin ha detto...

Scusa probabilmente mi sono spiegato male io.
Il mio problema è con la trasformata continua, poiché la formula che utilizza wolframalpha (e anche mathematica) è quella matematica scritta anche nella documentazione http://reference.wolfram.com/mathematica/ref/FourierTransform.html
Il problema è che a me serve per lo studio dei segnali e quindi con la convenzione utilizzata in ingegneria per la teoria dei segnali.
Nella documentazione spiega che per utilizzare altre convenzioni che non siano quella matematica si possono impostare dei parametri (nel link di prima è spiegato in options/fourierparameters)
Il fatto è che non riesco a impostarli su wolframalpha, poiché non accetta il linguaggio di mathematica ma ne usa solo uno derivato estremamente user-friendly…

Emanuele ha detto...

Ah ora ho capito... sembrerebbe tu non sia l'unico ad avere questo problema.
L'equivalente di FourierParameters in wolfram alpha non si riesce proprio a trovare. Se vuoi puoi provare a chiedere nella chat che ti ho indicato sopra

Alessandro Tonin ha detto...

Grazie mille per la tua disponibilità, mi sono trasferito sulla chat, se ho news le rendo pubbliche qua :)

Emanuele ha detto...

Grazie a te per il contributo! :)

Davide ha detto...

ciao, nello studiare funzioni come radici cubiche Wolfram mi restituisce x i numeri negativi la radice complessa di argomento pigreco/3 (com'è giusto che sia). Però quando lavoro solo in R sarebbe meglio che mi restituisse la radice reale, come posso fare? Grazie

Emanuele ha detto...

Devi scrivere:

over the reals

alla fine dell'espressione.
In questo modo wolfram capirà che ti deve restituire solo i risultati in campo reale.

Esempio:
solve sqrt(x) over the reals
risolve y=radice di x e mostra solo i risultati in campo reale (al contrario del caso in cui si scriva sqrt(x) soltanto)

Davide ha detto...

In questo modo però si limita a non darmi l'immagine nel caso essa sia complessa.
Per esempio:
x^(1/3) per le x positive è reale e siamo a posto invece per quelle negative mi da come immagine |x|^(1/3)*(1/2+i*sqrt(3)/2) quando a me servirebbe -|x|^(1/3). Quando metto "over the reals" semplicemente mi elimina l'immagine delle x negative invece di darmi la radice reale che a me serve.
Spero tu abbia capito il mio problema... Grazie ancora

Davide ha detto...

in pratica a me servirebbe una funzione che ti dice che la radice cubica di -1 è -1

Emanuele ha detto...

Ora ho capito. Allora, ti spiego: il problema non è di Wolfram ma una questione matematica.
Praticamente, ogni numero complesso (di cui i reali costituiscono un sottoinsieme) diverso da zero ammette esattamente n radici n-esime in campo complesso.
Nel tuo caso, la radice cubica di un numero ammette 3 soluzioni distinte, di cui una sola in campo reale (quella che interessa a te) e le altre due in campo complesso. Purtroppo Wolfram, come altri programmi di calcolo (es: Derive), non restituisce tutti e tre i risultati di questa "multifunzione", ma deve scegliere un suo ramo principale. E, come avrai notato, in quel ramo c'è una delle due soluzioni complesse e non quella reale che ti interessa.

Purtroppo è un comportamento predifinito del programma,e non esistono opzioni per modificarlo. L'unica cosa che puoi provare a fare è utilizzare uno di questi due trucchetti:
- Se devi calcolare la radice cubica di una costante negativa, ad esempio (-27)^3, scrivila semplicemente come -(27)^3, ed otterrai la soluzione
- Se devi tracciare la radice cubica di x, anziché scrivere Plot (x)^(1/3) scrivi Plot sign(x) abs(x)^(1/3)

Davide ha detto...

Ok grazie! speravo si potesse ridefinire la funzione radice n-esima ma vedo che è comodo anche l'utilizzo della funzione segno... gentilissimo:)

shaamya chaanel ha detto...

sig. Emanuele ottimo lavoro il suo. chiaro e competente. grazie

Lorenzo ha detto...

vorrei sapere come fare a scrivere la derivata di meno, linea di frazione ,al numeratore radice cubica di x alla seconda più 4x al denominatore radice quadrata di x,grazie in anticipo.
non riesco a fargli prendere la radice quadrata di x al denominatore.

Emanuele ha detto...

Devi scrivere:

derivate -(x^2+4x)^(1/3) / sqrt(x)

oppure
derivate -(x^2+4x)^(1/3) / (x^(1/2))

Lorenzo ha detto...
Marco ha detto...

Ciao Emanuele complimenti x l ottima scheda riassuntiva tornera utilissima davvero!
Ti faccio solo un appunto per la radice quadrata di x basta scrivere rad(x) che risulta piu comodo per noi italiani e per la radice n-esima di x basta fare rad(n,x) fai tu stesso una prova poi confermerai!! Ciao a tutti!!

Emanuele ha detto...

Grazie per la segnalazione, Marco!
Ho aggiornato la tabella con i tuoi comandi "italiani"! :)

GIUSEPPE ha detto...

Ciao, forse puoi aiutarmi tu!

ho effettuato la trasformata inversa di laplace della seguente funzione:

inverse laplace ((-s^20.55-5.1s-45)/(s^2+14.079s+81))

il risultato è: -0.55+e^(-7.039-5.6i)t((1.32+1.7i)e^11.21i)t +1.32-1.7i))
A me servirebbe nel formato:
i(t)= A e^(-xt) cos(wt+y)
Sapresti dirmi se esiste un comando per convertirlo?

Ti ringrazio anticipatamente e coplimenti!

Emanuele ha detto...

Mmh non conosco quella notazione... ha per caso un nome particolare?

GIUSEPPE ha detto...

Non saprei...credo sia il risultato della trasformazione di laplace di una funzione con poli complessi.

Grazie ancora!

Emanuele ha detto...

L'unico comando che conosco ad avere una qualche attinenza è:
ExpToTrig[]
per le conversioni da esponenziale a trigonometrica... Ma non credo sia quello che cerchi tu!

Davide ha detto...

L'ho appena scaricato, dove dovrebbe uscire il comando show steps?

Emanuele ha detto...

Non so quale applicazione tu abbia scaricato... se vai direttamente sul sito, ed ad esempio inserisci un'integrale, compare il pulsante "step-by-step solution" proprio sopra la soluzione. Per poterla vedere devi però registrarti gratuitamente

Ludovica ha detto...

Ciao, mi puoi dire come faccio a fare la derivata della radice cubica di x al quadrato per e alla x
Non prende e alla x!
Grazie in anticipo

Emanuele ha detto...

Certamente!
Ecco il codice:

derivate (x^2)^(1/3)*(e^x)

Andrea ha detto...

Come faccio a trovare il piano tangente di f(x,y) = integrale tra a=0 e b=(x-y) di e^(xy(t^2))dt nel punto (14,14)?

Emanuele ha detto...

Andrea scusami ce l'ho messa tutta ma non riesco a farmi accettare il comando. Una delle versioni che ho provato io è la seguente:

tangent plane ( z = ( int (e^(xy(t^2))),t=0 to t=(x-y))) at (x, y) = (14, 14)

Tutte le funzioni che ho usato dovrebbero essere corrette... ho abusato un po' delle parentesi per accertarmi che lo interpretasse correttamente. Eppure nulla...

Anonimo ha detto...

Devo risolvere lim x^2-2 tutto fratto x^3-2x+1
Tutto fratto come lo scrivo ?? Aiuto !!

Emanuele ha detto...

Devi scrivere: lim (x^2-2)/(x^3-2x+1)

Anonimo ha detto...

Come si fa a scrivere tt diviso per ?? Grazie :)

Anonimo ha detto...

Come si scrive tt fratto per ? Grazie

Emanuele ha detto...

Devi semplicemente utilizzare le parentesi! Racchiudi tra parentesi numeratore e denominatore e li dividi tra loro!

Esempio:
x+2 fratto 3x^2 diventa:

(x+1)/(3x^2)

Anonimo ha detto...

Scusa Emanuele, come faccio a scegliere una costante facendo capire al programma che quella costante è positiva?

giacomo ha detto...

Riesci a rispondere all'ultima domanda? grazie.

Emanuele ha detto...

Per far capire che la costante è positiva potresti ad esempio fare un sistema, mettendo dopo la tua espressione una virgola seguita da c>0 (o comunque NomeDellaTuaCostante>0)

Fammi sapere se riesci! In caso contrario, dimmi cosa devi "computare" nel tuo caso specifico

Anonimo ha detto...

E' possibile determinare il numero di soluzioni di una funzione al variare di un parametro in R?

Emanuele ha detto...

Prova a dirmi la funzione che ti interessa e vedo se riesco

Anonimo ha detto...

arctg((4x^5−5λx^4+1)/(x^2+3+λ))=0

λ>0

Ti ringrazio

Emanuele ha detto...

Se digiti:

solve arctg((4x^5−5λx^4+1)/(x^2+3+λ))=0 when λ>0

ottieni tutte le informazioni riguardo alle soluzioni in R dell'equazione, suddivise per intervalli di x che ammettono soluzione

Se invece ti interessano solo le soluzioni intere, basta che scrivi:

arctg((4x^5−5λx^4+1)/(x^2+3+λ))=0, λ>0

Spero di averti dato la risposta a quel che mi hai chiesto! (Le soluzioni al variare di λ in R sono in ogni caso infinite e non numerabili)

Gioacchino Tricarico ha detto...

Ti ringrazio!
Comunque no, vuole sapere quando al variare di λ, la soluzione si annulli!
Quindi non sono infinite, mi sono espresso male..

Emanuele ha detto...

Spero di non dirti fesserie...
Per imporre che la soluzione si annulli nel tuo caso, metterei x=0 a sistema con l'equazione dell'arctan = 0 e λ>0 (dovrebbero quindi essere tre condizioni in tutto) Su wolfram quindi io scriverei:

solve arctg((4x^5−5λx^4+1)/(x^2+3+λ))=0,x=0,λ>0

In questo caso, wolfram ci dice che non esiste alcuna soluzione nulla, qualsiasi valore di λ si scelga

Paola ha detto...


Ciao, come faccio a calcolare il limite della funzione algebrica fratta (x^2+x+1) / (x+1);
Poi volevo chiederti se c'è un modo per calcolare il determinante (DELTA) di una matrice. Grazie e resto in attesa!

Emanuele ha detto...

Per calcolare il limite standard della tua funzione (cioè il limite per x che tende a -1) basta che scrivi:

limit (x^2+x+1) / (x+1)

Se invece ad esempio vuoi vedere il limite per x che tende a infinito, dovresti scriverti:

limit to infinity of (x^2+x+1) / (x+1)

Per calcolare il determinante di una matrice devi invece scrivere:

determinant of (tua matrice)

Ad esempio, per la matrice 2x2

| 3 4 |
| 2 1 |

Scriverai:

determinant of {{3,4},{2,1}}

Anonimo ha detto...

Come si fa a calcolare una derivata e massimi e limiti di una funzione è il grafico su questo:
y=2x alla 3 - 3x alla 2+ 1. Grazie mille

Emanuele ha detto...

Digitando:
y=2x^3-3x^2+1
otterrai grafico, derivata, massimi e minimi della funzione.

Digitando invece:
limit 2x^3-3x^2+1
Otterai tutti i limiti.

Anonimo ha detto...

Per caso è possibile fargli calcolare equazioni differenziali stocastiche? Per avere soluzioni di moti browniani geometrici ad esempio. Grazie

Emanuele ha detto...

So che Wolfram Mathematica 9 consente di farlo... ma il sito di Wolfram Alpha proprio non saprei!

Ale ha detto...

Ciao, tramite il comando "Taylor series" ho determinato lo sviluppo in serie nell'intorno di un punto, mi chiedevo se fosse possibile determinare anche il raggio di convergenza della serie....

Emanuele ha detto...

Potresti dirmi esattamente di quale serie lo vuoi calcolare? (e quale punto)

Ale ha detto...

Certo.... f(z)=sin(z)/(1+z^2) nell'intorno del punto z=0

Ale ha detto...

http://m.wolframalpha.com/input/?i=series+senz%2F%281%2Bz%5E2%29+at+z%3D0&x=0&y=0

Emanuele ha detto...

Allora, normalmente si usa il comando "convergence conditions" seguito dalla serie, poi una virgola, e quindi la variabile indice della sommatoria. Il problema è che nel tuo caso restituisce soltanto che la serie converge, e non in quale intervallo.

Ti faccio un esempio in cui il comando funziona, con una serie di potenze standard (fai copia-incolla in wolfram):

radius of convergence z^k/k, k

E ora il tuo caso (ho preso la sommatoria dal risultato):

radius of convergence (((-1)^k z^(1+2 k))/((1+2 k)!))/(1+z^2),k

Emanuele ha detto...

Potrebbe essere che Wolfram omette il raggio di convergenza quando coincide con tutto l'insieme (C in questo caso). Se non mi sbaglio dal test del rapporto dovrebbe risultare che la serie da te indicata converge su tutto C. Ti invito a verificarlo comunque, sono un po' ruggine... se anche a te dovesse risultare così, prova con altre serie con raggio differente e vedi se te lo esplicita

Anonimo ha detto...


Come faccio a scrivere 3x+2 tutto fratto 5? Risp veloce, grazie mille

Emanuele ha detto...
Alessandro ha detto...

Come posso scrivere (1- 1fratto1-x^2)?

Nella frazione C'è un uno normale e l altro è fratto con 1-x^2
HELP PLEASE

Alessandro ha detto...

E anche come posso scrivere y^2 fratto x^2y^2+2xy+1!
Scusa ancora,grazie tante!

Emanuele ha detto...

@Alessandro:

Prima:
1 - 1/(1-x^2)

Seconda:
y^2 /(x^2*y^2+2xy+1)

Anonimo ha detto...

come si fa la radice cubica invece ?

Emanuele ha detto...

È come scrivere "elevato alla un terzo", perciò ad esempio la radice cubica di 27 sarà:

27^(1/3)

Michele ha detto...

Ciao, come faccio a calcolare la trasformata di fourier F{3xe^(-2x)H(x-3)}
Non mi accetta la funzione heaviside

Michele ha detto...

Non riesco proprio a calcolare nessuna trasformata di fourier.. per esempio scrivo: fourier transform F(x)=1/((4+ik)(ik-4)) che è abbastanza semplice da risolvere, mi dice "no result found.."
Sbaglio io digitando?
Se riesci ad aiutarmi mi faresti davvero un grande favore.. grazie in anticipo!

Michele ha detto...

Ma è possibile che sia l'unico sfigato a cui questo Emanuele non risponde??

Emanuele ha detto...

AHHHHH!!!! scusa Michele, è un po' che non mi connettevo xD

Ho dato un'occhiata... a me sembra che la Heavyside te la prenda (infatti con la tua prima formula dà
Assuming "H" is HeavisideTheta)

Premetto che le transformate le devo vedere questo semestre, perciò non non so che risultato dovresti aspettarti esattamente...

Posso sapere che cosa rappresenta la k nella tua seconda formula? Sarebbe la x? Perchè io leggo prima F(x) e poi solo k...

Comunque, in generale, devi scrivere:

FourierTransform funzioneDaTrasformare

(non F{funzione}, nè FuorierTransform F(x)=funzione)

Perciò, nel tuo caso, presumo il comando sia:

FourierTransform 1/((4+ix)(ix-4))

Spero di non averti risposto troppo tardi!

Francesca ha detto...

Ciao.
Vorrei disegnare una funzione a tratti, su Wolfram.Mi spiego.Il grafico che vorrei disegnare è:f(x) che vale per 0<x<10, G(x) che vale da 10<x<14 e poi s (x) che vale per un altro intervallo.
Si può fare?

Grazie

Michele ha detto...

Grazie Emanuele, scusa se mi sono permesso, è che stavo preparando un esame e mi sono innervosito un pò :)

Anche scrivendo come dici tu mi da risultati inaspettati, e non capisco neanche come ci arrivi dato che non appare la possibilità di vedere i passaggi..

Grazie mille comunque soprattutto per la pazienza :)

Emanuele ha detto...

@Francesca:
Per rappresentare una funzione definita a tratti su Wolfram bisogna usare il comando plot piecewise

Ti mando un esempio del comando per una funzione definita a tratti, copincolla in wolfram per farti un'idea:

plot piecewise[{{x/25,0<=x<5},{2/5-x/25,5<=x<=10},{0,x>10},{0,x<0}}]

Nel tuo caso specifico otterrai:

plot piecewise[{{f(x),0<x<10},{G(x),10<x<14},{s(x),altrointervallo}}]

Sostituendo ovviamente f(x), G(x), s(x) e altrointervallo con le rispettive formule

@Michele: Ahah tranquillo non c'è problema! Spero di scoprire qualcosa in più dopo che avrò studiato anch'io le trasformate di Fourier (dovrei iniziare a farle tra non molto)

Anonimo ha detto...

@Emanuele sono nicola :) Mathematica usa un "linguaggio" totalmente a se stante mentre wolfram è un "interprete di linguaggio naturale" quindi non si può conoscere uno ed usare l'altro purtroppo (Mathematica è molto piu complesso se non si sa leggere la documentazione). Le trasformate di Fourier sono fatte in continua e putroppo in omega, quindi chi (come noi) le ha sempre viste in frequenza da risultati "brutti". Poi ovvio basta fare un cambio di variabili ma a volte è più lo sbattimento modificare il risultato che risolvere l'esercizio. -.-

Anonimo ha detto...

Comunque complimenti davvero xke io stesso farei una lezione unicamente sull'utilizzo di Wolfram Alpha in quanto è dalle superiori che è sempre stato uno strumento potentissimo x studiare qualsiasi cosa ( e non solo matematica ).

Emanuele ha detto...

Ecco, grazie a Nicola il mistero è svelato!

Anonimo ha detto...

Come faccio a mettere più di un numeratore divisi dello stesso denominatore?

Emanuele ha detto...

Devi mettere i numeri al denumeratore tra parentesi! Ad esempio: (2+3+5)/8

Giuseppe Scoleri ha detto...

Posso generare con Mathematica una matrice definita positiva casuale?
Grazie

Giuseppe Scoleri ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Emanuele ha detto...

Salve Giuseppe,

Wolfram Alpha (di cui si parla in questo articolo) non supporta la funzione RandomMatrix[] di Mathematica; consente tutta via di generare una matrice 5x5 digitando "random matrix 5" nella barra di ricerca.


Leggi gli altri articoli del blog »